Ubisoft a tutto eSport: ecco la European League di Rainbow Six Siege!

Lorenzo Delli

Ubisoft, in queste ultime ore, ha svelato maggiori dettagli sul programma europeo per la scena eSport di Tom Clancy’s Rainbow Six, che inizierà a brevissimo, il 22 giugno per la precisione. In tale data ci sarà la prima giornata della nuova European League.

La European League rappresenta, a detta di Ubisoft, il massimo livello dell’esperienza competitiva di Rainbow Six Siege sul suolo europeo, e vedrà sfidarsi 10 squadre online in un sistema a gironi per ogni fase della lega.

Le partite saranno trasmesse in diretta il lunedì e il mercoledì dalle 18:00 sui canali esport Twitch e YouTube di Rainbow Six. Le squadre selezionate sono le seguenti:

  • Rogue
  • Team Empire
  • Virtus.pro
  • Chaos Esports Club
  • G2 Esports
  • Natus Vincere
  • Team Vitality
  • BDS Esport
  • IziDream
  • Team Secret

A dicembre le squadre coinvolte parteciperanno a un evento speciale, le finali della European League, per determinare quale squadra si aggiudicherà il titolo di Campione d’Europa della stagione. Nel corso dell’evento, si terranno anche gli spareggi salvezza per determinare la line-up finale delle squadre che gareggeranno nella stagione successiva dell’European League.

Ubisoft ha anche presentato la nuova European Challenger League, alimentata dai tornei nazionali di tutta Europa. Qui si sfideranno i vari campioni nazionali delle nazioni coinvolte. A sua volta la European Challenger League permetterà l’accesso alla European League, visto che le due migliori squadre della Challenger League avranno una chance di partecipare alla prossima stagione dell’European League.

Con la stagione 2020 poi, Ubisoft rinnoverà anche l’esperienza visiva delle sue leghe eSport, inaugurando un nuovo e moderno studio di trasmissione per le partite della European League, European Challenger League e Divisione Asia-Pacifico Nord, che saranno trasmesse in inglese. Mentre le partite per le squadre professionistiche si svolgeranno online, il gruppo di commentatori si ritroverà in Francia, a Parigi, per trasmetterle dal nuovo studio. In ogni caso, visto l’attuale situazione di emergenza, lo studio non sarà operativo per i primi giorni della European League.

E non è finita qui. Ci sono anche i Rainbow Six Classics. Si tratta di una serie di partite che puntano a ricordare alcuni dei match più memorabili della Rainbow Six Pro League. Dopo quattro anni di competizioni e 12 trofei vinti dai team europei, i pro player di alcune delle più famose squadre nella storia della scena competitiva di Rainbow Six, si riuniranno con i compagni di mille battaglie per sfidarsi in match dall’alto tasso di spettacolarità. Inoltre, per dare un sapore ancora più autentico a queste sfide, i giocatori competeranno online con alcune limitazioni, atte a ricreare i match dell’epoca, come una lista di Operatori accurata alla loro effettiva disponibilità al momento in cui le partite originali sono state disputate.

  • Il primo match vedrà la sfida tra “Supremacy Classics” contro “Vitality Classics”, i due team saranno composti dai giocatori che si erano dati battaglia su Xbox One nella gran finale della Pro League Anno 1 Stagione 3.
  • Il secondo match sarà combattuto tra “ENCE Classics” e “PENTA Classics”, riportando in auge l’iconica rivalità tra i team che più si sono dati battaglia nei primi due anni della Rainbow Six Pro League in Europa.

Chi seguirà i due eventi in diretta potrà anche effettuare donazioni a Medici Senza Frontiere. Seguendo i match su Twitch si avrà anche accesso a contenuti esclusivi, tra cui il ciondolo Siege pro League.