Uno sguardo nel dettaglio al nuovo controller di Xbox Series X, mai così rifinito (foto)

Giovanni Bortolan

In seguito al rilascio da parte di Microsoft delle specifiche tecniche ufficiali della console Xbox Series X, abbiamo modo di poter analizzare con cura la versione aggiornata del controller Xbox, che con buona probabilità verrà lanciato in concomitanza con la console.

Come dichiarato dal team di sviluppo hardware di Xbox, ogni generazione di controller ha portato innovazione a favore dell’esperienza utente e anche questa volta la missione è la medesima. In sostanza, Xbox Series X si basa sulla velocità, la compatibilità tra generazioni e il potere di creare esperienze più profonde. Il team ha voluto sviluppare un controller che aiuti a realizzare pienamente queste promesse.

LEGGI ANCHE: Xiaomi lancia un nuovo powerbank con ricarica wireless

Design

I cambiamenti a livello di design riflettono l’intenzione di includere più persone e più utilizzi possibili. La scocca è stata resa più affusolata, arrotondando alcune parti ed alcuni tasti per favorire l’impugnatura anche da parte di chi ha le mani più piccole (pre-adolescenti e bambini in primis). Grandi cambiamenti anche per il D-Pad. Le ormai storiche freccie direzionali subiscono l’influenza del modello Elite, mutando in una versione ibrida: in un’unica soluzione convinono le canoniche quattro direzioni (su, giù, destra, sinistra) e le diagonali intermedie.

Compatibilità

Uno sguardo anche al futuro (che è sempre più il presente) anche dal punto di vista della compatibilità. In un mercato in cui l’utente è sempre più orientato verso la possibilità di giocare ai suoi titoli preferiti su qualunque dispositivo possieda (sulla falsa riga di Google Stadia), poter garantire il supporto a più piattaforme risulta vitale. Ecco dunque come il nuovo controller gode di piena compatibilità con Xbox One, PC, Android e iOS.

Connettività e Social Network

È stato implementato il Bluetooth Low Energy (BTLE) in modo che l’associazione a questi dispositivi sia molto più semplice. Il nuovo controller ricorda anche più dispositivi, quindi passare da uno all’altro è più semplice. E una porta USB-C consente ai giocatori di giocare e caricare con un cavo moderno più facilmente disponibile. Migliora anche il fronte latenza, con l’introduzione di un set di miglioramenti a livello di sistema chiamato Dynamic Latency Input (DLI).

LEGGI ANCHE: MotoGP20 si mostra nel primo gameplay

Grande attenzione anche al lato social, con l’introduzione del pulsante dedicato alla condivisione (già presente su PS4), che permetterà di condividere schermate e clip di gioco in maniera istantanea.

Fonte: Xbox Wire