VALORANT compie un anno: 14 milioni di giocatori non bastano a Riot, è in arrivo VALORANT Mobile!

VALORANT compie un anno: 14 milioni di giocatori non bastano a Riot, è in arrivo VALORANT Mobile!
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

Riot Games festeggia oggi 1 anno di VALORANT, il particolare sparatutto in prima persona free-to-play disponibile al momento su PC. E Riot non è certo da sola a festeggiare!

Dopo una beta chiusa da record e un lancio globale di successo, VALORANT è diventato uno degli sparatutto in prima persona più diffusi e giocati. In media infatti il titolo di Riot attira qualcosa come 14 milioni di giocatori ogni mese. Solo nel primo anno, gli utenti hanno affrontato qualcosa come mezzo miliardo di partite.

Ma la software house divenuta famosa con League of Legends vuole spingersi oltre. Riot si sta infatti preparando ad espandere il franchise, a partire da VALORANT Mobile, per portare VALORANT a un numero ancora maggiore di giocatori in tutto il mondo.

"In questo primo anno, uno dei nostri obiettivi principali è stato quello di guadagnare la fiducia e il rispetto della community globale degli sparatutto in prima persona, e di dimostrare che VALORANT manterrà sempre le caratteristiche che lo rendono un valido sparatutto tattico competitivo." ha dichiarato Anna Donlon, produttrice esecutiva di VALORANT presso Riot Games.

"Vedere che la nostra community di giocatori continua a crescere, a riconoscere e ad apprezzare quello che stiamo cercando di creare con VALORANT ci riempie di gioia, e siamo lieti di poter offrire presto la stessa esperienza competitiva di VALORANT a un numero ancora maggiore di giocatori in tutto il mondo."

A meno di un anno dal debutto di VALORANT nel 2020, Riot ha anche organizzato il VALORANT Champions Tour per supportare la crescente scena competitiva del gioco. Il VALORANT Champions Tour (VCT) è un circuito eSport globale della durata di un anno con tre livelli di competizione: Challengers, Masters e Champions. Il secondo evento più importante del VALORANT Champions Tour 2021, nonché il primo torneo internazionale di VALORANT, la fase 2 dei Masters del VCT, si è concluso la settimana scorsa a Reykjavík in Islanda. Stando ai primi dati, lo scontro finale tra Sentinels e Fnatic ha avuto un picco di oltre 1 milione di spettatori in contemporanea, con una media di spettatori al minuto di oltre 800.000.

Insomma, l'universo dello sparatutto online è sicuramente destinato ad espandersi. Vi terremo sicuramente aggiornati a riguardo del debutto su dispositivi mobili, anche se ci sarà comunque da aspettare. Possibile che VALORANT subisca lo stesso trattamento riservato a League of Legends, con la realizzazione quindi di una (ottima) versione mobile realizzata ad-hoc che non sia quindi un semplice port.

Commenta