Vampire The Masquerade: Bloodlines 2: annunciato con un trailer il seguito dell’RPG cult, arriverà nel 2020!

Lorenzo Delli -

Vampire The Masquerade: Bloodlines 2 signori e signore! L’annuncio arriva come un fulmine a ciel sereno, tramite la pubblicazione di un trailer e una sessione di gameplay dal vivo alla GDC di San Francisco. Di cosa si tratta? Se masticate da lungo tempo i giochi di ruolo dovreste saperlo. Si tratta del seguito dell’originale Vampire The Masquerade: Bloodlines arrivato sul mercato nel 2004 a 4 anni di distanza da Vampire: The Masquerade – Redemption che, con Bloodlines, condivideva solo l’ambientazione.

E l’ambientazione è ovviamente quella di Vampire: The Masquerade, il gioco di ruolo cartaceo sviluppato da White Wolf pensato per un pubblico adulto e ovviamente particolarmente apprezzato dagli appassionati del genere. Ma torniamo a noi. Il secondo capitolo della serie Bloodlines è sviluppato da Paradox Interactive e Hardsuit Labs (già autori di Blacklight) e si propone come un vero e proprio seguito dell’originale. A bordo del progetto ci sono diversi membri dell’ex-studio Troika Games, ovvero gli sviluppatori originali di Bloodlines e di altre piccole perle RPG quali Il Tempio del Male Elementale e Arcanum.

LEGGI ANCHE: Tutto su Google Stadia

Software house nuova, ma c’è comunque un ritorno alle origini con parte del team che sa bene quali caratteristiche del primo capitolo furono amate alla follia dai giocatori. Bloodlines 2 è ambientato a Seattle e il protagonista è un vampiro che è stato trasformato solo di recente. Il protagonista all’inizio del gioco si trova davanti ad un tribunale presieduto dalla Camarilla, e qualcosa ovviamente va storto. Un vampiro attacca la setta e il protagonista si trova a fuggire per le strade di Seattle. L’obiettivo sarà quello di scalare la gerarchia di vampiri della città, stringere accordi con altre fazioni e scoprire cosa diavolo è successo all’inizio del gioco.

Gli sviluppatori hanno promesso di mantenere lo stesso livello di dettaglio del precedente capitolo, focalizzandosi ancora di più su tutti quegli aspetti che caratterizzano la vita di un vampiro. A corredo ci saranno nuove abilità, e già dal primo trailer di annuncio, che in teoria non rappresenta quello che sarà il vero e proprio motore di gioco, si notano delle sequenze di inseguimento che traggono insegnamento dal parkour di Mirror’s Edge. Ovviamente verranno in nostro soccorso poteri vampireschi in grado di farci superare con facilità grandi distanze e di intrappolare i nostri nemici con sciami di pipistrelli e quant’altro. Non mancheranno telecinesi, levitazione, forma di nebbia e tutti quei trucchetti che quando utilizzati vi faranno assumere un ghigno di malvagità degno di un succhia sangue.

LEGGI ANCHE: Xbox One S All Digital praticamente ufficiale: Microsoft si sbarazza del lettore ottico

Il gioco comunque è realizzato in modo da accontentare sia i fan di vecchia data, che, a detta di Brian Mitsoda, narrative designer del titolo, si troveranno letteralmente a casa giocandoci, sia i novellini, che approcciandosi a Bloodlines 2 si troveranno ad affrontare gli stessi quesiti che ci ponemmo nel 2004. Cosa significa essere un vampiro? Prosciugherò le mie vittime senza preoccuparmi di quello che succede in città? Quali sono le mie abilità. A tal proposito la città virtuale cercherà di replicare alcuni dei punti chiave di quella reale e non mancheranno anche sezioni al chiuso, fogne, rovine sotterranee e quant’altro. Così come il precedente poi, anche questo richiederà una certa attenzione nella socializzazione con umani e altri vampiri, e ci saranno scelte da effettuare per non compromettere eventuali relazioni. Viene comunque offerta completa libertà.

A tal proposito Bloodlines 2 può quasi essere visto come un titolo sandbox. Gli ostacoli avranno più modi di essere scavalcati, di qualsiasi tipologia essi siano. Con gli umani potremo usare le nostre abilità di seduzione; per difenderci potremo usare vari strumenti convenzionali e le nostre abilità sovrannaturali; potremo sfruttare i nostri sensi super-sviluppati per evidenziare bersagli chiave, salire sui tetti per assalire le nostre prede dall’altro: tutto ciò che vi può venire in mente insomma!

Il sangue ovviamente è al centro di tutto, e contro i nemici umani avremo abilità extra che ci permetteranno non solo di contrattaccare grazie alla nostra maggiore velocità, ma anche di porre fine immediatamente ad alcuni combattimenti succhiando il sangue dal loro collo. Ci sono addirittura più tipologie di sangue: se la nostra preda è particolarmente arrabbiata succhiando il sangue sentiremo a nostra volta una sensazione di rabbia. Addirittura determinate abilità si sbloccheranno nutrendosi di un particolare tipo di sangue. Ma se il vostro grado di umanità vacillerà, socializzare in luoghi pubblici sarà sempre più difficile (ma voi sarete comunque sempre più potenti). Abbiamo anche un elenco ufficiale di caratteristiche:

  • Diventa il Vampiro Definitivo – Entra nel World of Darkness e vivi nei panni di un vampiro in una città piena di personaggi intriganti che reagiscono alle tue scelte. Tu e le tue abilità uniche, siete un’arma in un sistema di combattimento diretto, in rapido movimento e in mischia. Il tuo potere crescerà man mano che avanzi, ma ricorda di sostenere la Masquerade e di custodire la tua umanità…o ne affronterai le conseguenze.
  • Immergiti nel cuore oscuro di Seattle e sopravvivi alla Vampire Elite – Seattle è sempre stata infestata dai vampiri. Caccia la tua preda in location di Seattle fedelmente ricostruite nel World of Darkness. Incontra vecchi vampiri presenti sin dalla nascita della città e nuove leve che gestiscono il tech money. Ognuno di loro ha degli obiettivi nascosti, quindi scegli saggiamente i tuoi alleati.
  • Scegli una fazione – Scegli una tra le diverse fazioni in competizione; ognuna di esse ha una propria storia e proprie caratteristiche nella guerra per il commercio del sangue di Seattle. Il mondo ti giudicherà a seconda della fazione che scegli, ma ricorda che nessuno ha le mani pulite per sempre.
  • Una storia avvincente – Scritto dalla mente creativa dietro l’originale Bloodlines, Vampire: The Masquerade – Bloodlines 2 vede il ritorno di alcuni personaggi preferiti dai fan.
  • NVIDIA GeForce RTX è il partner grafico ufficiale di Vampire: The Masquerade® – Bloodlines™ 2 e Paradox è felice di lavorare con NVIDIA per portare ai giocatori il ray-tracing in tempo reale e la tecnologia NVIDIA DLSS.

C’è anche NVIDIA a bordo del progetto: grazie alle RTX possiamo aspettarci un sistema di illuminazione dinamico ancora più bello da vedere. Tutto bellissimo insomma, ma dovremo attendere il 2020 per metterci le mani sopra. Il gioco per il momento è previsto per PS4, Xbox One e PC Windows. Vi lasciamo con il trailer di annuncio e con alcune immagini.

Vampire The Masquerade: Bloodlines 2 Trailer

Screenshot

Dichiarazioni

Quando Paradox ha annunciato di voler acquisire l’IP di World of Darkness, ho iniziato a pensare al ritorno di Vampire: The Masquerade. Il nostro obiettivo è stato quello di portare avanti i temi distintivi che hanno reso unico Bloodlines – in particolare il suo tono dark, l’atmosfera e l’umorismo – e penso che i fan dell’originale ameranno ciò che stiamo facendo con Bloodlines 2.

Brian Mitsoda, Lead Narrative Designer

I fan del Bloodlines originale hanno richiesto un sequel per molto tempo e abbiamo iniziato ad ascoltare i loro suggerimenti – o meglio, le loro richieste – non appena abbiamo iniziato a lavorare con il World of Darkness. Abbiamo tutti compreso l’importanza di questa opportunità, ma per noi e per Hardsuit Lab era essenziale che il sequel fosse realizzato correttamente; un vero seguito realizzato da persone che sanno ciò che rende il gioco originale così speciale. Mantenere questo gioco un segreto negli ultimi anni è stata la nostra Masquerade! È allo stesso tempo eccitante e rilassante far conoscere a tutti ciò che abbiamo in serbo per loro.

Ebba Ljungerud, CEO Paradox Interactive

Alla Hardsuit Labs siamo orgogliosi di aver riunito un team di veterani del settore che hanno lavorato su titoli di successo, che vanno dai giochi di ruolo basati sulla narrativa agli sparatutto pieni di azione. Abbiamo iniziato a lavorare sul nostro pitch subito dopo aver appreso la notizia dell’acquisizione dell’IP da parte di Paradox e sono felice del fatto che Paradox abbia apprezzato la nostra passione e le nostre capacità. Siamo onorati di poter offrire Bloodlines 2 ai fan di tutto il mondo.

Andy Kipling, CEO Hardsuit Labs