Il visore VR di Apple debutterà nel 2022, e sarà un concentrato di potenza alla portata di poche persone

Filippo Morgante -

Il primo visore VR di Apple, di cui vi avevamo già anticipato qualche dettaglio in questo articolo, torna a far parlare di sé. Secondo l’analisi di JP Morgan, questo dispositivo potrebbe infatti vedere la luce già nel primo trimestre del 2022.

LEGGI ANCHE: Alla scoperta di iOS 14.5: supporto ai controller PS5 e Xbox Series X, novità grafiche per Podcasts, Apple News e tanto altro

Il rapporto indica che il design sarà simile a quello di altri prodotti di questo tipo, avrà sei lenti e uno scanner ottico LiDAR per mappare l’ambiente circostante. La catena di approvvigionamento sarà concentrata principalmente a Taiwan. Alcuni dei fornitori di Apple per la produzione di questo dispositivo potrebbero essere: TSMC per il processore, Largan e Genius Electronic Optical per le lenti, e Pegatron, Quanta Computer e Foxconn per l’assemblaggio.

Sempre secondo l’analisi di JP Morgan, il visore VR di Apple si collocherà in una fascia alta, con prezzi che saranno “più costosi dei dispositivi VR attualmente sul mercato”. Parallelamente Apple sta portando avanti il progetto degli occhiali a realtà aumentata (AR), ma a causa della gestione estremamente complicata della catena di fornitura e delle specifiche di design industriale, difficilmente saranno lanciati entro i prossimi 18 mesi.

Un nuovo rapporto di The Information porta a riguardo dettagli contrastanti ed è corredato dal rendering di un prototipo “in fase avanzata” del visore VR di Apple. Il presunto design sembra prendere in prestito spunti da una varietà di altri dispositivi Apple, tra cui anche Apple Watch e HomePod. Secondo questo rapporto, l’hardware potrà contare su addirittura 12 lenti, sensori LIDAR e doppio display 8K con tecnologia eye-tracking. Secondo quanto riferito, Apple starebbe sperimentando una varietà di metodi di controllo, tra cui hand-tracking, eye-tracking, un quadrante montato sul lato dell’auricolare, e un accessorio a “ditale”, anche se nulla è stato ancora deciso. Il sito sostiene che il prezzo finale potrebbe essere di circa 3.000 dollari.

Via: MacRumors, TheVerge