Watch Dogs: Legion, acquisto o scaffale? (foto e video)

Lorenzo Delli -

Tutto su Watch Dogs: Legion

Altro grande protagonista della conferenza Ubisoft insieme ad Assassin’s Creed Valhalla e Far Cry 6 è stato Watch Dogs: Legion, terzo capitolo della neanche troppo fortunata serie action-adventure incentrata sull’hacking, la privacy e il controllo dell’informazione. Questa terza iterazioni ci proietta niente meno che a Londra, in un classico futuro distopico dove uno stato di sorveglianza costante opprime la popolazione. Scopriamo i punti salienti del gioco in arrivo su PC, Console e Google Stadia.

Io sono Legione

Il nome Legion ovviamente non è casuale. In Watch Dogs: Legion non c’è un vero e proprio protagonista. A detta di Ubisoft il giocointroduce un concetto di nuova generazione, soprannominato “Gioca con chi vuoi”, una innovazione in termini di gameplay che consente ai giocatori di scegliere il proprio gruppo di membri della resistenza tra tutti i cittadini di Londra. Cosa significa? Che potrete rendere ogni cittadino di Londra (ovviamente non gli avversari) un personaggio giocante. Ognuno avrà una propria storia, personalità e serie di abilità che vi aiuteranno in diversi ambiti. Si passerà dalle insospettabili vecchiette criminali (vediamo già i giocatori che assembreranno eserciti di anziani ribelli) agli hacker, agli hooligan ubriaconi ai tassisti.

Prima di continuare con il gameplay, un rapido cenno alla storia:
Londra è nel caos. Tra i disordini crescenti di una città sempre più irrequieta, una misteriosa entità nota come Zero-Day sta cercando di far accusare il gruppo segreto di resistenza DedSec per una serie di attentati coordinati in tutta Londra. Di conseguenza, una serie di criminali opportunisti e provenienti dagli angoli più oscuri della città ha preso il sopravvento occupando il vuoto lasciato da un governo inerme. Come membri di DedSec, i giocatori cercheranno di fermare questi criminali: sadici, mercenari, hacker e molti altri, ma dovranno essere pronti ad affrontare ogni genere di situazione. Sarà quindi necessario reclutare nuovi membri nella resistenza di DedSec per affrontare i criminali, liberare Londra e svelare il mistero dietro alla minaccia di Zero-Day.

I cittadini che assolderemo entrano quindi a far parte delle fila di DedSec. Formeremo piano piano un vero e proprio esercito composto al massimo da 40 reclute intercambiabili. E c’è di più: se una recluta muore durante l’azione è morta per sempre, a prescindere dal grado di difficoltà. Una sorta di perma-death insomma. E non c’è solo libertà di approccio per la scelta dei personaggi. Anche le varie missioni facenti parte della trama ci offriranno libertà di approccio all’azione. Ci avvicineremo dall’alto utilizzando un drone da carico nei panni di un operaio edile? Sfrutteremo le abilità di una spia con i suoi gadget tecnologici per infiltrarci da terra? Faremo un gran casino cercando di attirare le guardie fuori? Il tutto verrà poi gestito in un quartier generale mascherato da classico pub londinese.

Acquisto o scaffale?

Come per Assassin’s Creed Valhalla e Far Cry 6 cerchiamo di calcolare un primo indice acquisto/scaffale che aggiorneremo poi con il tempo.

7.0

Indice acquisto

Più l’indice di acquisto si avvicina a 10, più il gioco potrebbe essere meritevole della vostra attenzione.

L’assenza di un protagonista vero e proprio e la libertà di approccio offerta anche per quanto riguarda la campagna di gioco potrebbero costituire uno dei punti di forza del titolo. Watch Dogs Legion sembra infatti proporre qualcosa di diverso dal solito, senza per forza scadere nella svolta ruolistica che impone la crescita di un unico personaggio centrale. C’è anche il fattore “sospensione dell’incredulità”: il gioco, proprio per quanto detto finora, può mettere in scena delle situazioni talmente surreali da risultare appunto estremamente divertenti. Il comparto tecnico è altalenante, ma ci torniamo nel prossimo paragrafo.

3.0

Indice scaffale

Più l’indice scaffale si avvicina a 1, più il gioco potrebbe non convincere appieno.

Ci sono tanti fattori che minano il possibile successo di questo capitolo. Per cominciare proprio l’assenza di un protagonista può far sì che l’impianto narrativo ne soffra. La stessa anteprima di Multiplayer sembra confermarlo, anche se è un po’ presto per dirlo considerato che sono state provate demo della durata di 3/4 ore circa. L’intelligenza artificiale rischia di vacillare, sia per la vastità della città (ci sono anche inseguimenti a bordo di vetture), sia per il già citato approccio all’azione. La grafica stessa sembra avere dei momenti di rilievo alternati a momenti di debolezza, soprattutto nel campo delle animazioni. Nonostante il supporto al ray-tracing su PC, vista anche la collaborazione NVIDIA, a quanto pare il gioco con ray-tracing attivo fatica addirittura su una RTX 2080 Ti. I dubbi sono molti insomma, forse troppi.

Gameplay

Oltre ai filmati cinematici (ne trovate uno stupendo fra qualche paragrafo), Ubisoft ha pubblicato anche un video relativo al gameplay sottotitolato in italiano. Va più o meno a riassumere quanto detto finora, con una prima introduzione alla lore del gioco.

Uscita

Watch Dogs: Legion sbarcherà su Xbox One, Xbox Series X, PS4, PS5Stadia e su PC tramite Epic Games Store e Ubisoft Store il 29 ottobre 2020. Il gioco sarà incluso anche in UPLAY+. Ovviamente aspettate ad emozionarvi per le console next-gen: il gioco sarà compatibile con PS5 e Xbox Series X, ma non vuol certo dire che le due console saranno disponibili il 29 ottobre.Acquistando Watch Dogs: Legion su Xbox One o PlayStation 4 sarà possibile passare alla rispettiva versione di nuova generazione (Xbox Series X o PlayStation 5) senza alcun costo aggiuntivo.

Acquisto

La versione fisica per PS4 e Xbox One è già in pre-ordine su Amazon. Ci sono tra l’altro varie edizioni.

Per quanto riguarda la versione PC potete recuperarlo su Epic Games Store o sullo store Ubisoft.

Versioni del gioco

  • La Gold Edition, contenente il gioco base e il Season Pass.
  • La Ultimate Edition, che include tutti i contenuti digitali della Gold Edition e quelli della Ultimate, tra cui quattro settimane di stato VIP che consentiranno di guadagnare esperienza e valuta più velocemente.
  • La Collector’s Edition, che include la Ultimate Edition più una replica della maschera LED Corona DedSec, una confezione Steelbook esclusiva, un set di tre adesivi e un poster propagandistico fronte-retro. Tutti i contenuti sono ispirati all’universo del gioco e, inoltre, sarà possibile accedere subito alla maschera nel gioco stesso. Questa edizione del gioco sarà disponibile in esclusiva su Ubisoft Store.

Trailer Cinematico Tipping Point

Il meraviglioso trailer cinematico realizzato da Alberto Mielgo, l’animatore responsabile di uno degli episodi di  Love, Death & Robots di Netflix e, soprattutto, colui che ha dato lo spunto per quel capolavoro di Spider-Man: Into the Spider-Verse creando un’animazione di test per il film, animazione che è stata di spunto per il team che si è poi occupato della realizzazione del film.

Collaborazione con NVIDIA

NVIDIA e Ubisoft hanno annunciato nei mesi scorsi che le GeForce RTX sono la piattaforma grafica ufficiale per Watch Dogs: Legion. Ciò significa che il titolo in questione utilizzerà il ray-tracing in tempo reale e altre tecnologie avanzate NVIDIA per potenziare l’impatto visivo.

Screenshot

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.

  • Arale’s Poopoo

    Scommetto che le storie dei cittadini di Londra saranno la solita decina.

    Oppure saranno subvarianti della solita decina e magari diranno che sono 90 storie diverse.

    Ed anche la furbata di partire dalla Gold Edition come versione “standard” includendo direttamente il season pass non mi piace molto.
    Il SP é sostanzialmente inutile per tutti quei giocatori quasi solo single player come me.

  • Gianluca Dell’Olio

    E’ interessante la possibilità di reclutare chiunque possa essere utile alla causa del DedSec anche se a giudicare dal gameplay si presume che gli unici personaggi ad avere un background e una storia più approfondite saranno quelli che il gioco segnalerà sulla mappa come possibili candidati “top”. Ovviamente non si può pensare a personaggi così approfonditi visto che comunque saranno tanti quelli a disposizione ma da quello che ho sentito da chi ha giocato una demo i vari dialoghi previsti nel corso della trama saranno comunque adattati al personaggio che impersoneremo in quel momento. Interessante anche la possibilità di passare da un’agente all’altro premendo un apposito tasto nel menù dedicato e poter quindi approcciare le missioni in modo diverso visto che ogni agente avrà le proprie caratteristiche.