Gli Apple Glass dovranno essere connessi all'iPhone per funzionare

Gli Apple Glass dovranno essere connessi all'iPhone per funzionare
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Secondo quanto riportato da The Information, il visore AR/VR di Apple dovrà essere collegato ad un iPhone per funzionare (o, almeno, per poter sfruttare le funzionalità più avanzate). Un po' come il primo modello di Apple Watch, quindi, il visore su cui la società sta lavorando da tempo (informalmente noto come Apple Glass) non sarà un dispositivo standalone, ma dovrà essere collegato ad un altro device Apple.

Stando al già citato report, Apple avrebbe completato lo scorso anno i lavori per il chip e il design e sarebbe pronta ad avviare la produzione dei primi dispositivi di prova.

I chip dovrebbero essere prodotti da TSMC e saranno processori più semplici e meno potenti di quelli realizzati per iPhone, iPad e Mac: per questo, dovranno essere collegati ad un dispositivo con maggiore potenza di calcolo.

Non ci sono ancora informazioni precise su come saranno fatti questi visori, ma sembra che l'annuncio si avvicini: si parla di un possibile debutto nel 2023.

Secondo quanto riportato da Bloomberg, Tim Cook ha intenzione di seguire il lancio di un altro progetto principale prima di lasciare il posto da CEO: si parla quindi di un lasso di tempo non più lungo di altri 5 anni.

Lo stesso Tim Cook, inoltre, pur non sbilanciandosi mai troppo sul prodotto, ha più volte confermato che la realtà aumentata sarà una delle tecnologie più importanti per il futuro di Apple.

Via: 9to5Mac
Fonte: TheInformation

Commenta