Il brevetto di Microsoft per vestiti che "parlano" con il corpo

Il brevetto di Microsoft per vestiti che "parlano" con il corpo
CosimoAlfredo Pina
CosimoAlfredo Pina

Questo brevetto presentato da Microsoft al U.S. Patent & Trademark Office nel 2014 ed emerso alla fine del mese scorso, riguarda il mondo degli indossabili, letteralmente. Nel documento si fa esplicito riferimento a vestiti e calzature smart.

La funzionalità principale di questi dispositivi è quella di riuscire a comunicare con il corpo tramite appositi apparati a contatto con la pelle, simili agli elettrodi utilizzati nell'elettrostimolazione.

Grazie a questo sistema l'utente sarebbe in grado di ricevere notifiche e informazioni di vario genere in maniera decisamente discreta e senza eccessiva distrazione.

Oltre alle classiche notifiche per messaggi, chiamate ed affini, gli indossabili sarebbero utilizzabili per aiutare l'indossatore a mantenere una postura ottimale oppure uno stile di vita attivo.

Difficile dire se dietro a questo brevetto si nasconda qualcosa di concreto; da Microsoft non ci sono ancora arrivate notizie di vestiti smart, mentre qualcosa di simile è già stato presentato da Google, con i suoi Project Jaquard e Soli.

Commenta