Le spedizioni di visori per realtà virtuale e aumentata crescono ancora nel Q2 2017

Vezio Ceniccola

L’interesse per la realtà aumentata e virtuale non si arresta, anzi continua a crescere in maniera costante anche nel secondo trimestre dell’anno. Questo è quello che riporta il nuovo report di IDC, che ha valutato la quantità di spedizioni di visori AR e VR nel Q2 2017.

Parlando di numeri, sono 2,1 milioni le unità spedite tra aprile e giugno 2017, con una crescita di oltre il 25,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Dal conteggio sono esclusi i visori in stile Google Cardboard, visto che non si tratta di veri e propri “dispositivi tecnologici”.

A farla da padrone sono ancora i visori per la realtà virtuale, che rappresentano il 98% dei prodotti spediti per quanto riguarda tutto il mercato VR/AR. In particolare, crescono con gran velocità i caschetti cablati, che aumentano le spedizioni del 34% e hanno una quota del 43% rispetto al totale dei visori spediti.

Buone prestazioni per PSVR (24,4%) e Oculus Rift (11,6%), anche se a guidare la classifica di vendita è ancora il Gear VR di Samsung, con oltre il 26,7% del mercato. Più difficile la situazione per HTC Vive, che con sole 94.500 unità spedite rappresenta il 4,4% del totale.

LEGGI ANCHE: Windows Mixed Reality: primi visori in vendita

La spinta propulsiva dei grandi della tecnologia e la presentazione di nuovi prodotti dedicati potrà certamente portare ad un’ulteriore crescita del mercato VR e AR anche nella restante parte dell’anno. La curiosità degli utenti verso i nuovi modi di sperimentare la realtà sta pian piano evolvendo, dunque attendiamoci molte novità anche per i prossimi anni.

Via: Digitimes