I prossimi “Google Glass” saranno italiani e vi leggeranno la mente

Cosimo Alfredo Pina

Safilo Group SpA è una solida realtà tutta italiana famosa per essere dietro la produzione delle montature di grandi firme come Dior, Fendi o Hugo Boss. Presto potrebbe diventarlo ancora di più grazie a degli smartglasses, degli pseudo-successori di Google Glass che saranno presentati a breve, durante il CES 2017 di inizio gennaio.

In effetti con i vecchi e ormai abbandonati occhiali smart di Google questi di Safilo condivideranno ben poco, insomma non aspettatevi feature particolarmente avanzate. La prima versione degli smartglasses dell’azienda, frutto di un anno di lavoro e della collaborazione con la startup canadese InteraXon, integrerà solo cinque sensori.

LEGGI ANCHE: Snapchat presenta Spectacles, occhiali smart che registrano brevi video

Questi si occuperanno di “leggere le onde celebrali” dell’indossatore inviando i dati raccolti ad uno smartphone accoppiato per tenere traccia di stato emotivo e stress. Niente fotocamere, schermi e neanche microfoni ma almeno, promette la CEO Luisa Delgado, avranno un look più convenzionale, meno nerd.

Safilo dovrebbe presentare i suoi occhiali connessi che leggono la mente durante la prima settimana di gennaio e la commercializzazione dovrebbe patire, almeno negli USA, già durante la prossima estate. In una fase iniziale saranno disponibili solo degli occhiali da sole, ma l’azienda italiana pensa già agli occhiali da vista e a montature curate dai designer con cui già collabora. Voi li indossereste?

Via: EngadgetFonte: Bloomberg